Ultime guide

Per quanto tempo conservare ricevute e bollettini?

L'economia al femminile

Guida al conto corrente

Lavoro
Obiettivo lavoro uno sguardo sul mercato occupazionale

8. 

Raccomandati o meno, laureati o diplomati, per essere assunti bisogna passare attraverso le forche caudine di un colloquio di lavoro, durante il quale è fondamentale fare bella figura. Tramite un sondaggio svolto tra 650 manager, la Robert Half International - società di recruiting specializzato - ha individuato le cinque domande che, durante un colloquio, si rivelano decisive sull'assunzione. Le proponiamo di seguito, indicando anche quelli che, secondo la Robert Half International, sono il modo corretto e quello sbagliato di rispondere.

 

1) "Mi parli brevemente di sé".

Di fronte a questa domanda, bisogna evitare di parlare brevemente della propria vita privata e dei propri hobby. Per soddisfare l'esaminatore, invece, occorre fare un incisivo riassunto della propria carriera professionale, avendo cura di porre l'accento sulle esperienze maturate e i risultati conseguiti.

 

2) "Perché vorrebbe lavorare per la nostra società?"

Si può rispondere in maniera corretta a questa domanda solo se ci si presenta al colloquio con una conoscenza dettagliata della società, costruita sulla base di informazioni tratte dal sito aziendale e dalla documentazione commerciale. Nella risposta, invece, bisogna evitare di calcare la mano sulle proprie esigenze finanziarie e di sottolineare l'attrazione provata nei confronti dello stipendio e dei benefit offerti.

 

3) "Qual è il suo principale punto debole?"

Inutile fingersi perfetti o menzionare un difetto falso. Molto meglio, piuttosto, senza enumerare una serie infinita di difetti, dimostrarsi sinceri e consapevoli, dando evidenza alla propria abilità nella risoluzione dei problemi.

 

4) "Dove vede se stesso tra cinque anni?"

La strada giusta è dimostrarsi ambiziosi, ma senza abbandonare uno sguardo realista. Bene fare menzione del desiderio di crescere professionalmente e di apprendere; assolutamente sbagliato citare un obiettivo troppo elevato, che sia evidentemente fuori dalla propria attuale portata.

 

5) "Perché desidera lasciare la società per la quale sta attualmente lavorando?"

 Per rispondere in maniera soddisfacente a questa domanda, occorre molto equilibrio. L'atteggiamento consigliabile è quello di sottolineare le opportunità che si vuole cogliere nello sposare la propria carriera alla nuova società; da evitare, invece, le lamentele su quanto non va nel rapporto con l'attuale datore di lavoro.

di FTA online

Per accedere ai servizi effettua il login

Sei un nuovo utente? Registrati

Segui Tiscali Finanza su:

MUTUI
ASSICURAZIONI
PRESTITI
 
Confronta pił assicurazioni e risparmia
Marca auto
Assicurazioni on line by cercassicurazioni.it
MUTUI
ASSICURAZIONI
PRESTITI
 
Richiedi online il tuo mutuo e risparmia
Valore immobile  Euro
mutui prima casa by
MutuiOnline.it
MUTUI
ASSICURAZIONI
PRESTITI
 
Richiedi online il tuo prestito e risparmi
Importo da finanziare   €
prestiti by
PrestitiOnline.it

Cerca le aziende e servizi della tua citta'

Sei a:
Cerca:
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali